Collaborazione tra Rizzoli e Istituto Ortopedico Galeazzi di Milano per migliorare il design delle protesi di caviglia

News - 10/07/2017

Restituire ai pazienti la miglior funzionalità della caviglia dopo un intervento protesico. È questo l’obiettivo degli ortopedici specialisti in chirurgia del piede e della caviglia guidati dal dottor Federico Usuelli dell'Unità operativa CASCO dell’IRCCS Istituto Ortopedico Galeazzi di Milano (direttore dottor Nicola Ursino) e degli ingegneri del Laboratorio di Analisi del Movimento dell'IRCCS Istituto Ortopedico Rizzoli di Bologna, guidati dall'ingegner Alberto Leardini. I due team hanno condiviso le proprie esperienze e dato vita, insieme, ad un progetto di ricerca.

Il protocollo di analisi cinematica del piede ideato al Rizzoli, e divenuto ormai punto di riferimento internazionale, è stato applicato all’importante casistica dei chirurghi del Galeazzi e a un modernissimo sistema di analisi del movimento. Proprio questa unione è l’elemento essenziale di una promettente campagna di raccolta dati di cinematica del piede, che darà vita ad uno studio di ampia rilevanza.

Ad oggi è stato analizzato e misurato il modo di camminare di oltre 20 pazienti con protesi di caviglia, base di partenza per permettere ai chirurghi e ai progettisti di migliorare i design delle protesi e, quindi, di ricreare il più fedelmente possibile il passo naturale.

L'équipe dei ricercatori guidata dall'Ing. Alberto Leardini (ultimo in fondo)

Contenuto aggiornato il 10/07/2017 - 10:17
Utilizza SharethisShareThis  Scrivi una email  Vai a facebook  Vai a twitter