Dr. Alessandro Di Martino

Foto del Dr. Alessandro Di Martino
Dr. Alessandro Di Martino
051-6366567
051-6366087

Titoli di Studio Professionali ed Esperienze Lavorative

11/01/1975
Dirigente Medico

Incarico professionale di base: "Chirurgia cartilaginea e per la rigenerazione tissutale" (delib. n. 111 del 16/05/2018)

Laurea in Medicina e Chirurgia in 5 anni e due sessioni con votazione finale di 103/110, Seconda Università degli Studi di Napoli.

Consegue il Diploma di Specializzazione in Ortopedia e Traumatologia con votazione finale di 50/50 e lode, Seconda Università degli Studi di Napoli.

  • 2016-17: Contratto di prestazione d’opera libero-professionale con l’Istituto Ortopedico Rizzoli presso la II Clinica Ortopedica diretta dal Prof. Marcacci avente a oggetto “Attività di ricerca volta all’ottimizzazione dei percorsi clinici inerenti agli studi sulle patologie osteo-articolari con utilizzo di tecniche sostitutive della cartilagine con particolare attenzione all’arto inferiore ed attività assistenziale correlata”.
  • 2015-16: Contratto di prestazione d’opera libero-professionale con l’Istituto Ortopedico Rizzoli presso la II Clinica Ortopedica diretta dal Prof. Marcacci avente a oggetto “Attività di ricerca per il miglioramento dei percorsi clinici sanitari derivanti dalla valutazione di trial clinici nell’ambito della ricostruzione osteo-articolare nei soggetti sportivi e non sportivi ed attività assistenziale correlata”.
  • 2015: Contratto di prestazione d’opera libero-professionale con l’Istituto Ortopedico Rizzoli presso la II Clinica Ortopedica diretta dal Prof. Marcacci avente a oggetto “Attività assistenziale con correlata attività di ricerca per il miglioramento dei percorsi clinici sanitari derivanti dalla valutazione di trial clinici nell’ambito della rigenerazione tissutale in particolare nelle patologie osteo-cartilaginee dell’arto inferiore”.
  • 2014-15: Contratto di prestazione d’opera libero-professionale con l’Istituto Ortopedico Rizzoli presso la II Clinica Ortopedica diretta dal Prof. Marcacci avente d oggetto “Attività assistenziale con correlata attività di ricerca inerente gli studi di medicina rigenerativa in campo ortopedico ed in particolare nelle patologie ricostruttive osteo-articolari e nelle patologie sportive con peculiare attenzione nell’arto inferiore”.
  • 2013-14: Contratto di prestazione d’opera libero-professionale con l’Istituto Ortopedico Rizzoli presso la II Clinica Ortopedica diretta dal Prof. Marcacci avente a oggetto “Collaborazione al mantenimento dell’accreditamento istituzionale della Clinica Ortopedica e Traumatologica III, tramite stesure e modifiche di procedure es istruzioni operative, chirurgiche e clinico assistenziali”.
  • 2012-13: Contratto di prestazione d’opera libero-professionale con l’Istituto Ortopedico Rizzoli presso la III Clinica Ortopedica diretta dal Prof. Marcacci per “Attività di collegamento tra assistenza e ricerca e di studio delle casistiche cliniche nella gestione dei progetti di ricerca spontanei”.
  • 2011-12: Incarico libero-professionale da parte del Servizio Amministrativo della Ricerca Scientifica dell’Istituto Ortopedico Rizzoli per Progetti di ricerca per un periodo di 8 mesi nell’ambito del Progetto “POR FESR 2007-2013 Asse 1 Attività I.1.1. “Creazione di tecnopoli per la ricerca industriale”, piattaforma tecnologica: Scienza della vita – Dipartimento denominato “Rizzoli RIT-Research Innovation & Technology”. Laboratorio NABI – Nano Bio Tecnologie (Responsabile scientifico Prof. Maurilio Marcacci). Attività assistenziale, chirurgica e di ricerca collegate all’allestimento e allo sviluppo del Laboratorio NanoBiotecnologie (NaBi).
  • 2011-12: Incarico libero-professionale da parte del Servizio Amministrativo della Ricerca Scientifica dell’Istituto Ortopedico Rizzoli per Progetti di ricerca per un periodo di 12 mesi nell’ambito del Progetto di Ricerca Europeo dal titolo "Compositive Phenotypic Triggers and Bone Repair" (Grant agreement n. 246373 – OPHIS). Finanziato dall’Unione Europea e affidato alla responsabilità del Prof. Maurilio Marcacci. Attività assistenziale, chirurgica e di ricerca collegate al progetto OPHIS ed ai progetti clinici di collaborazione tra Clinica III e Laboratorio di Biomeccanica.
  • 2010-11: Incarico libero-professionale per un periodo di 12 mesi per l’effettuazione del Progetto: “Regenerative medicine in osteoarticular diseases”. Attività di ricerca e attività assistenziale-chirurgica correlata ai progetti di cui sopra.
  • 2009-10: Incarico libero-professionale per un periodo di 12 mesi per l’effettuazione dei Progetti: “Tissue engineering in osteoarticular disease: basic and clinical evaluation” e “Regenerative medicine in osteoarticular diseases”. Attività di ricerca e attività assistenziale-chirurgica correlata ai progetti di cui sopra.
  • 2008-09: Incarico libero-professionale per un periodo di 10 mesi per l’effettuazione dei Progetti: “Impiego di cellule staminali mesenchimali adulte per terapia tissutale in patologie muscoloscheletriche” e “Traslazione clinica attuali conoscenze precliniche nell’ambito dell’ingegneria tissutale muscolo scheletrica per ricostruzioni biologiche da perdite di sostanza traumatiche e patologiche”. Attività di ricerca e attività assistenziale-chirurgica correlata ai progetti di cui sopra.
  • 2007-08: Rinnovo Contratto di Collaborazione alla Ricerca per 12 mesi per il progetto dal titolo “Utilizzo delle onde elettromagnetiche per le lesioni ossee e della cartilagine  articolare” bandito dal Dipartimento di Scienze Anatomiche Umane e Fisiopatologia dell’Apparato Locomotore  dell’Università di Bologna.  
  • 2006: Ha iniziato l’attività assistenziale presso la III Clinica Ortopedico-Traumatologica (ex IX divisione, ex traumatologia dello sport) degli Istituti Ortopedici Rizzoli diretta dal Prof. Maurilio Marcacci con turni di sala operatoria, reparto, pronto soccorso ed ambulatorio.
  • 2006: Ha vinto il concorso per l’assegnazione di n. 1 Assegno di Ricerca dal titolo “Utilizzo delle onde elettromagnetiche per le lesioni ossee e della cartilagine articolare” bandito dal Dipartimento di Scienze Anatomiche Umane e Fisiopatologia dell’Apparato Locomotore dell’Università di Bologna.
  • 2004-2005: Ha svolto attività di frequenza presso la III Clinica Ortopedico-Traumatologica (ex IX divisione, ex traumatologia dello sport) e il Laboratorio di Biomeccanica degli Istituti Ortopedici Rizzoli diretto dal Prof. Maurilio Marcacci.
  • 2004: Ha frequentato la VI Divisione di Ortopedia degli Istituti Ortopedici Rizzoli di Bologna diretta dal Prof. Sandro Giannini. In tale sede ha svolto attività di sala operatoria partecipando a numerosi interventi chirurgici.
  • 2004: Ha frequentato, in convenzione con la Seconda Università degli Studi di Napoli, l’Ospedale Fatebenefratelli di Napoli dove ha svolto, presso il reparto di ortopedia diretto dal Prof. Mario Risorto, attività di reparto, pronto soccorso, ambulatorio ortopedico e sala operatoria.
  • 2004: Ha frequentato il Dipartimento di Chirurgia Ortopedica presso il James Paget Hospital di Great Yarmouth in Inghilterra, dove ha svolto attività ambulatoriale e di sala operatoria come primo o secondo operatore. In tale periodo ha anche ricevuto lo “Scholarship in Orthopaedic Surgery”.
  • 2003: Ha frequentato, in convenzione con la Seconda Università degli Studi di Napoli, l’Ospedale San Paolo di Napoli dove ha svolto, presso il reparto di ortopedia diretto dal Prof. Arturo D’Elia, attività di reparto, pronto soccorso, ambulatorio ortopedico e sala operatoria.
  • 2003-04: Ha frequentato, con attività di sala operatoria, la Clinica Villa Ester di Avellino convenzionata con il SSN.
  • 2001-04: Ha frequentato il reparto di ortopedia diretto dal Dott. Domenico Falco con attività di reparto, Pronto Soccorso, ambulatorio e di sala operatoria presso la Clinica Pineta Grande di Castelvolturno Convenzionata con il SSN ed il 118.
  • 1998-2004: Ha frequentato, inizialmente in qualità di interno, successivamente di specializzando, la Clinica Ortopedica della Seconda Università degli Studi di Napoli diretta dal Prof. Giuseppe Guida. In tale sede ha svolto attività di reparto, sala operatoria, sala gessi e ambulatorio. Ha inoltre, in tale sede, svolto attività scientifica. 

Inglese:  fluente.

Utilizzo piattaforma Windows: ottima conoscenza di Word, Excel, Power Point, Internet e sistemi di posta elettronica.

Educazione e formazione studenti del Corso di Laurea in Medicina e Chirurgia con lezioni ed esercizi pratici riguardanti l’anatomia e le patologie dell’apparato locomotore.

Partecipante a progetti di ricerca e trials clinici riguardanti l’applicazione di biotecnologie in ortopedia (da studi preclinici animali a trials clinici) sovvenzionati dall’Istituto Ortopedico Rizzoli (Bologna, Italia), dalla Regione Emilia Romagna, dal Governo Italiano e dalla Comunità Europea.

  • Vincitore del progetto “Pain in knee osteoarthritis, a placebo-controlled randomized clinical trial for a new potential therapeutic approach: magnetic resonance guided focused ultrasound surgery (MRgFUS)” (Giovani Ricercatori, Ricerca Finalizzata 2013, Ministero della Salute).
  • “Composite phenotypic triggers for bone and cartilage repair”. OPHIS (2010-2014). Sovvenzionato dalla Comunità Europea.

Principal Investigator dei seguenti progetti

  • Ortoprg 003 (28-11): Studio osservazionale Maioregen a lungo termine.
  • PRP-012 (44-12): Utilizzo del PRP nel trattamento di lesioni degenerative di grado lieve della cartilagine articolare del ginocchio.
  • IOC-target (33-16): Studio pilota sul trattamento dell’artrosi di ginocchio con iniezioni di concentrato midollare autologo a livello dell’interfaccia osso-cartilagine per via percutanea.
  • PRP-015 (22-15): Singola iniezione di PRP vs multiple iniezioni di PRP nel trattamento della tendinopatia achillea.
  • PRP TEND 2013 (59-13): Iniezioni intratendinee di plasma povero in piastrine o plasma ricco in piastrine, con o senza leucociti, per il trattamento della tendinopatia rotulea: studio multicentrico controllato randomizzato in doppio cieco.
  • SelfBoneService (66-13): Valutazione a breve-medio termine dei risultati dei pazienti sottoposti ad innesto osteocondrale autologo.
  • PRP-014 (70-14) Utilizzo di PRP ricco di globuli bianchi oppure PRP privo di globuli bianchi nel trattamento dfi lesioni degenrative della cartilagine del ginocchio.

Interesse ed expertise verso le patologie che colpiscono la cartilagine articolare, le lesioni legamentose, meniscali e tendinee. Trattamento di tali patologie con approccio chirurgico bioloigico o protesico, infiltrativo e conservativo. 

Contenuto aggiornato il 07/03/2019 - 12:54
Utilizza SharethisShareThis  Scrivi una email  Vai a facebook  Vai a twitter