Emergenza covid-19

Questa sezione è dedicata all'informazione agli utenti sull'emergenza covid-19 ed in particolare sulle disposizioni da seguire per

  • l'accesso all'ospedale ed al poliambulatorio Rizzoli per pazienti e accompagnatori;
  • l'accesso al reparto da parte di visitatori (accesso sospeso salvo particolari casi);
  • il ricovero presso l'ospedale Rizzoli da parte di pazienti residenti o domiciliati in Emilia-Romagna;
  • il ricovero presso l'ospedale Rizzoli da parte di pazienti provenienti da fuori Emilia-Romagna.

Le informazioni pubblicate sono soggette a variazioni frequenti, vi invitiamo quindi a consultare questa pagina regolarmente od a rivolgervi all'Ufficio Relazioni con il Pubblico (URP).

Locandina NO accesso

 

1. Accesso all'ospedale e al poliambulatorio

A seguito dell'emergenza covid-19 ogni paziente ed eventuale accompagnatore deve obbligatoriamente passare dal check point ubicato all'ingresso per accedere all'Ospedale (via G.C.Pupilli 1) o al Poliambulatorio Rizzoli (via di Barbiano 1/13) e sottostare alle disposizioni vigenti:

  • misurazione della temperatura corporea (se la temperatura supera i 37,5°C non è consentito l'ingresso alla struttura);
  • mascherina indossata;
  • igienizzazione delle mani con gel idroalcolico;
  • mantenimento del distanziamento sociale durante la permanenza.

Gli accompagnatori, se non indispensabili (eccetto quindi genitori di minore o accompagnatore di persona non autosufficiente), dovranno attendere fuori dalla struttura.


2. Accesso al reparto non consentito per i visitatori, salvo particolari situazioni da autorizzare

Dal giorno 4 dicembre 2020 non è più consentito l’accesso di visitatori ai degenti, salvo particolari situazioni valutate e autorizzate dai Coordinatori e dai Direttori di struttura.

Resta sempre garantita la presenza per gli accompagnatori di persone non autosufficienti o di minori.

Per l’ingresso nei reparti dell’Istituto Ortopedico Rizzoli è predisposto un modulo di autocertificazione che è possibile scaricare (qui) e compilare anticipatamente anche al fine di ridurre l’attesa per l’accesso (è anche disponibile il modulo da utilizzare nei giorni successivi al primo accesso - si veda la sottostante sezione "documenti").

 

3. Pazienti con ricovero programmato al Rizzoli e che hanno la residenza o il domicilio in Emilia-Romagna

Per accedere al regime di ricovero programmato a tutti i pazienti domiciliati o residenti in Emilia-Romagna è richiesto un tampone molecolare (RT-PCR) per la ricerca di Virus SarsCov2 con esito NEGATIVO.

  • Il tampone molecolare (RT-PCR) deve essere effettuato entro le 72 ore antecedenti il ricovero, presso l’Istituto Ortopedico Rizzoli (o presso la AUSL di appartenenza).
  • Il tampone molecolare viene prenotato telefonicamente dalla segreteria tamponi qualche giorno prima; l'appuntamento viene quindi comunicato al paziente.
  • Il tampone viene eseguito all’esterno della struttura ospedaliera in modalità “Drive-Through”. I pazienti si devono presentare in automobile o in taxi (via G.C. Pupilli 1) e, seguendo l'apposita segnaletica, raggiungere la clinica mobile ubicata nel piazzale antistante la chiesa di San Michele in Bosco. Durante tutta la procedura il paziente non deve scendere dalla vettura.
  • Per la corretta identificazione è necessario esibire un documento di identità in corso di validità e la tessera sanitaria.
  • In alternativa il tampone può essere eseguito presso l'AUSL di appartenenza (in tal caso consultare le indicazioni di dettaglio).
  • Una volta eseguito il tampone il paziente rimane in isolamento presso il domicilio fino al ricovero concordato. In caso di esito NEGATIVO non riceve comunicazione dal reparto e può presentarsi per il ricovero. In caso di esito POSITIVO è contattato dal reparto e posto in isolamento dall’Igiene Pubblica di Bologna.

Tali misure si applicano anche ai familiari/accompagnatori di minori o adulti non autosufficienti che avranno accesso al reparto in base alle necessità e secondo quanto concordato con le segreterie di reparto.

Se nell’intervallo tra l’esecuzione del tampone e il ricovero insorgessero sintomi clinici i pazienti o gli accompagnatori devono tempestivamente avvisare il reparto e rimanere in attesa di indicazioni.


4. Pazienti con ricovero programmato al Rizzoli provenienti da fuori regione

Per accedere al regime di ricovero programmato a tutti i pazienti domiciliati o residenti in Regioni diverse dall’Emilia-Romagna sono richiesti due tamponi per la ricerca di Virus SarsCov2 con esito NEGATIVO consecutivi.

1° tampone entro i 7 giorni precedenti la data prevista per il ricovero da effettuarsi presso la Regione di provenienza prima della partenza.

  • Sono considerati validi sia i tamponi naso-faringei molecolari che antigenici rapidi (NON accettati test SIEROLOGICI).
  • È cura del paziente richiederne l’esecuzione al proprio Curante, al Pediatra, al Servizio di Igiene Pubblica dell’Azienda Sanitaria di appartenenza o a laboratori privati autorizzati.
  • Fermo restando che il ricovero è subordinato all’esito negativo, ogni esito va comunicato al numero verde 800 298 009 attivo dal lunedì al venerdì dalle ore 8.00 alle ore 14.00. Il referto, in originale, va presentato al momento del ricovero. Nel caso in cui non si riuscisse ad eseguire il tampone o risultasse positivo, il paziente non perde la priorità acquisita in lista di attesa e l’intervento verrà riprogrammato appena possibile.

2° tampone, molecolare (RT-PCR), entro le 72 ore antecedenti il ricovero da effettuarsi presso l’Istituto Ortopedico Rizzoli (o presso la AUSL di appartenenza).

  • Il tampone molecolare viene prenotato telefonicamente dalla segreteria tamponi qualche giorno prima; l'appuntamento viene quindi comunicato al paziente.
  • Il tampone viene eseguito all’esterno della struttura ospedaliera in modalità “Drive-Through”. I pazienti si devono presentare in automobile o in taxi (via G.C. Pupilli 1) e, seguendo l'apposita segnaletica, raggiungere la clinica mobile ubicata nel piazzale antistante la chiesa di San Michele in Bosco. Durante tutta la procedura il paziente non deve scendere dalla vettura.
  • Per la corretta identificazione è necessario esibire un documento di identità in corso di validità e la tessera sanitaria.
  • In alternativa il tampone può essere eseguito presso l'AUSL di appartenenza (in tal caso consultare le indicazioni di dettaglio).
  • Una volta eseguito il tampone il paziente rimane in isolamento presso il domicilio fino al ricovero concordato. In caso di esito NEGATIVO non riceve comunicazione dal reparto e può presentarsi per il ricovero. In caso di esito POSITIVO è contattato dal reparto e posto in isolamento dall’Igiene Pubblica di Bologna.

Tali misure si applicano anche ai familiari/accompagnatori di minori o adulti non autosufficienti che avranno accesso al reparto in base alle necessità e secondo quanto concordato con le segreterie di reparto.

Se nell’intervallo tra l’esecuzione del tampone e il ricovero insorgessero sintomi clinici i pazienti o gli accompagnatori devono tempestivamente avvisare il reparto e rimanere in attesa di indicazioni.


Contenuto aggiornato il 01/02/2021 - 19:04
Utilizza SharethisShareThis  Scrivi una email  Vai a facebook  Vai a twitter