Sorveglianza e controllo della legionellosi: metodi, strumenti ed esperienze a confronto

Data di svolgimento: 
10 novembre 2017

Il controllo delle infezioni ospedaliere è una delle principali strategie per garantire una presa in carico sicura ai pazienti. La legionellosi è una malattia infettiva ad elevata letalità, causata da batteri che colonizzano gli ambienti acquatici naturali ed artificiali, in particolare i sistemi periferici di distribuzione dell’acqua calda in strutture ospedaliere, termali e turistico ricettive.

Nel 2016 in Emilia Romagna sono stati segnalati 64 casi per milione di abitanti: tali valori, in trend crescente negli anni, sono influenzati da una combinazione di fattori tra cui la maggiore sensibilità diagnostica (maggiore sensibilità dei clinici e maggiore ricorso al test) ed un aumento di suscettibilità della popolazione. La presenza di un serbatoio ambientale molto ampio rende impossibile l’eliminazione di Legionella negli impianti idrici e aeraulici. Restano validi gli obiettivi tesi al contenimento del rischio, in merito ai quali recentemente è stata aggiornata la normativa, prevedendo differenti requisiti per i diversi contesti.

La DGR 828/ 2017 dell’Emilia Romagna approva le Linee Guida regionali per la sorveglianza e il controllo della Legionellosi, recependo le disposizioni dell’Accordo Stato Regioni del 7 maggio 2015 e provvede a fornire indicazioni per renderle applicative nel territorio regionale.

Il recepimento richiede uno strutturato e preciso adattamento locale delle raccomandazioni, valutando le caratteristiche dello specifico impianto, la tipologia dei servizi presenti e la casistica dei pazienti trattati.

 Infermiere, Medico chirurgo

Il corso è in fase di accredtamento ECM.

EVO Srl

tel. 051-538765

e-mail iscrizionievosrl@gmail.com

Contenuto aggiornato il 08/11/2017 - 13:46
Utilizza SharethisShareThis  Scrivi una email  Vai a facebook  Vai a twitter