Rigenerazione di tessuti osteo-cartilaginei

Competenze relative all’isolamento, crescita, caratterizzazione fenotipica e funzionale e differenziamento di cellule da diversi tipi di tessuto umano e animale (cellule mononucleate, cellule mesenchimali di diversa origine quale midollo osseo e tessuto adiposo, condrociti, osteoblasti, sinoviociti, tenociti, cellule del legamento, cellule isolate dalla dentina) e/o linee cellulari.

Il laboratorio rende disponibili attività e competenze relative all’isolamento, crescita, caratterizzazione fenotipica e funzionale e differenziamento di colture primarie di cellule ottenute da diversi tipi di tessuto umano e animale (cellule mononucleate, cellule mesenchimali di diversa derivazione, quali midollo osseo, tessuto adiposo etc., condrociti, osteoblasti, sinoviociti, tenociti, cellule del legamento) e/o di linee cellulari. Tali attività sono finalizzate per lo più alla caratterizzazione delle cellule nell’ambito del trapianto per la rigenerazione di tessuti osteo-cartilaginei, alla definizione dei meccanismi molecolari alla base di alcune patologie articolari ed allo svolgimento di test preclinici per la validazione di molecole con potenziale rilevanza terapeutica. Il laboratorio possiede le competenze ed è attrezzato per allestire colture cellulari o tissutali in diverse condizioni sperimentali: regolazione della tensione di ossigeno e imposizione di stimolazioni meccaniche controllate mediante utilizzo di un bioreattore.

 

Figura 1. Analisi istochimica mediante colorazione con Alizarin Red e Alcian Blue su cellule di concentrato midollare in coltura monostrato differenziate in senso osteogenico e condrogenico. La colorazione rossa indica l’avvenuta produzione di matrice ossea, quella azzurra la presenza di matrice cartilaginea.

Figura 2. Kit IOR-G1 (brevetto IOR), indicato per il trattamento di difetti osteocondrali

Figura 3. Bioreattore utilizzato per allestire colture cellulari o tissutali in diverse condizioni sperimentali: regolazione della tensione di ossigeno e imposizione di stimolazioni meccaniche controllate

Contenuto aggiornato il 13/02/2015 - 15:53
Utilizza SharethisShareThis  Scrivi una email  Vai a facebook  Vai a twitter