Sviluppo e validazione di dispositivi medici, composti biologici, e terapie cellulari

Nel laboratorio sono attive diverse linee di ricerca volte alla caratterizzazione e alla valutazione delle potenzialità cliniche di: dispositivi medici quali prodotti per la visco-supplementazione; composti biologici quali plasma ricco di piastrine (PRP), concentrato midollare e concentrato da tessuto adiposo; cellule isolate da varie sorgenti, da sole o in combinazione con biomateriali forniti esternamente o realizzati dal laboratorio medesimo mediante stampa 3D. Colture primarie in monostrato sono ottenute a partire da diversi tipi di tessuto umano e animale (cellule mononucleate, cellule mesenchimali di diversa derivazione quali midollo osseo, tessuto adiposo, tessuto osseo etc., condrociti, osteoblasti, sinoviociti, tenociti, cellule del legamento) e successivamente caratterizzate dal punto di vista proliferativo, fenotipico e funzionale, sia in condizioni basali che inducenti il differenziamento in senso condrogenico, osteogenico etc. Vengono allestite colture cellulari e/o tissutali anche in condizioni sperimentali diverse dal mostrato: in tridimensione, in pellet, in condizioni di tensione di ossigeno regolate e sotto stimolazioni meccaniche controllate mediante l’utilizzo di un bioreattore. L’ottimizzazione preclinica dei costrutti può essere eseguita sia in sistemi statici che dinamici (es: Flexercell e Bioreattori). Sono inoltre effettuate valutazioni strutturali e morfologiche mediante analisi istologiche e valutazioni in microscopia ottica ed analisi di immagine. Tali attività sono finalizzate alla valutazione di tessuti ingegnerizzati a scopo di trapianto per la rigenerazione di tessuti osteo-cartilaginei, alla definizione dei meccanismi molecolari alla base di alcune patologie articolari ed allo svolgimento di test preclinici per la validazione di molecole con potenziale rilevanza terapeutica. 

 

Figura 1: Allestimento di una coltura cellulare; caratterizzazione; coltura in monostrato o 3D in condizioni statiche o dinamiche (bioreattore); saggi funzionali

 

Figura 2: Caratterizzazione di composti biologici (PRP, PRF, APS) e loro attività su colture di cellule (condrociti, sinoviociti, cellule mesenchimali)
Contenuto aggiornato il 17/09/2020 - 16:39
Utilizza SharethisShareThis  Scrivi una email  Vai a facebook  Vai a twitter