Chi siamo

Foto dell'Ospedale Rizzoli e del complesso di San Michele in BoscoL'Istituto Ortopedico Rizzoli è una struttura ospedaliera e di ricerca altamente specializzata nel campo dell'ortopedia e traumatologia. Nel 1981 il Ministero della Sanità italiano ha dichiarato il Rizzoli Istituto di  Ricovero e Cura a Carattere scientifico (IRCCS), riconoscendo l'alto livello di assistenza sanitaria raggiunto dall'istituto nel campo ortopedico e traumatologico.

Punto di forza dell'istituto è infatti la stretta integrazione tra l'attività di assistenza (ogni anno visitiamo più di 150.000 pazienti e realizziamo più di 20.000 ricoveri, in larga parte di tipo chirurgico) e l'attività di ricerca scientifica svolta da 9 laboratori di ricerca traslazionale e 6 laboratori di ricerca industriale operanti presso l'istituto, dove sono impiegate circa 250 persone tra medici, biologi, ingegneri e altre figure professionali. L'istituto, inoltre, è sede di insegnamento universitario.

L'Istituto Ortopedico Rizzoli è dotato di 293 posti letto (di cui 19 presso l'Ospedale di Bentivoglio), distribuiti in camere con al massimo 3 posti letto ciascuna e dotate di bagno. I pazienti provengono da tutt'Italia ed anche dall'estero. Vi lavorano circa 1.400 persone.

Un breve cenno alla nostra storia ...

L'Istituto Ortopedico Rizzoli fu fondato alla fine del XIX secolo dal famoso chirurgo bolognese Francesco Rizzoli che acquistò il convento e la collina di San Michele in Bosco, affidando un lascito alla Provincia di Bologna affinché vi realizzasse un istituto di cura specializzato in ortopedia.

Inaugurato nel 1896, divenne presto uno tra i migliori ospedali ortopedici del mondo per dimensioni, attrezzature, organizzazione, ricerca e didattica. Questa meritata fama fu dovuta soprattutto ad Alessandro Codivilla ed a Vittorio Putti, i primi direttori, che crearono una prestigiosa scuola di ortopedia con numerosissimi allievi in Italia ed in America latina.

... ed al nostro impegno nella cura.

L'attività di ricovero e l'attività clinica è organizzata in più di 30 unità operative, raggruppate in due dipartimenti: Dipartimento patologie ortopediche-traumatologiche complesse e Dipartimento patologie ortopediche-traumatologiche specialistiche. Oltre alla chirurgia ortopedico-traumatologica di base, vengono eseguiti interventi di altissima specializzazione nel trattamento dei tumori dell'apparato muscolo-scheletrico, nella patologia ortopedica pediatrica, nella patologia vertebrale, del piede e degli arti superiori, nella patologia dello sportivo, nella patologia degenerativa articolare dell'anca e del ginocchio, nella diagnosi e trattamento delle malattie genetiche scheletriche.

Presso l'Istituto Ortopedico Rizzoli è inoltre operante da tempo una Banca del Tessuto Muscolo-scheletrico per la raccolta, la conservazione e la distribuzione di tessuto muscolo-scheletrico. Tale banca è centro di riferimento per la Regione Emilia-Romagna.

Infine, dal febbraio 2012 è operativo il Dipartimento Rizzoli-Sicilia di Bagheria (PA), istituito a seguito di una convenzione con l'assessorato alla sanità della Regione Siciliana.

Contenuto aggiornato il 25/08/2017 - 12:44
Redazione contenuti: Dott. Andrea Paltrinieri (redazioneweb@ior.it)
Utilizza SharethisShareThis  Scrivi una email  Vai a facebook  Vai a twitter