Nuove tecnologie per la valutazione clinica e funzionale

La valutazione clinica dell’articolazione è estremamente importante sia nella fase diagnostica della patologia sia nella valutazione di una particolare tecnica chirurgica; un ginocchio con una struttura legamentosa alterata (in particolare del legamento crociato anteriore - ACL) può essere infatti diagnosticato mediante l’utilizzo di alcuni score oggettivi messi in evidenza tramite opportuni test clinici.

Il legamento crociato è uno dei problemi più gravi che possono interessare lo sportivo; pertanto la capacità di determinare clinicamente la lesione del ACL è una delle questione più importanti in ortopedia e medicina dello sport. Inoltre la valutazione clinica della ricostruzione richiede un esame clinico obiettivo; si possono ritrovare in lettura molti test clinici dedicati a determinare oggettivamente la lesione del legamento, ognuno con la propria specificità e sensibilità.

I test più utilizzati sono: Lachman, cassetto e pivot shift.
 
L’obiettivo del Laboratorio di Biomeccanica e Innovazione Tecnologica  è quello di creare un nuovo dispositivo in grado di descrivere quantitativamente i test clinici  che utilizzando specifici sensori inerziali, definisca alcuni parametri quantitativi cinematici in grado di quantificare Lachman, cassetto e pivot-shift, mantenendone la rilevanza clinica (Fig. 1).

Fig. 1 – Sistema per la valutazione quantitativa delle manovre cliniche

Contenuto aggiornato il 11/10/2012 - 15:57
Redazione contenuti: Dott. Andrea Paltrinieri (redazioneweb@ior.it)
Utilizza SharethisShareThis  Scrivi una email  Vai a facebook  Vai a twitter