CRS Sviluppo di Terapie BioMolecolari (resp. Katia Scotlandi)

Saper prevedere come il singolo individuo risponderà al trattamento e poter quindi determinare accuratamente la prognosi è una sfida importante che oggi si può vincere grazie alle informazioni che ci arrivano dai geni. È questo uno dei principali obiettivi perseguiti dal CRS Sviluppo di Terapie Biomolecolari diretto dalla Dr.ssa Katia Scotlandi, e risultati tangibili in questo senso sono già stati ottenuti per il sarcoma di Ewing, uno dei principali tumori solidi pediatrici.

La struttura è attualmente composta da ricercatori di complementare esperienza (medici, biologi, biotecnologi e biostatistici) e ha come finalità scientifica lo studio di bersagli molecolari specifici dei principali tumori ossei, nell’ottica di identificare nuove strategie terapeutiche. Questi studi rispondono a una precisa esigenza clinica per i due principali tumori ossei (osteosarcoma e sarcoma di Ewing) in quanto gli attuali schemi di trattamento hanno dato il massimo dei risultati possibili e vi è quindi la necessità di affiancarli a strategie innovative su base biomolecolare.

Accanto all’analisi degli effetti preclinici di nuovi farmaci diretti contro bersagli molecolari importanti per la patogenesi e progressione di questi tumori, il CRS Sviluppo di Terapie Biomolecolari si pone come obiettivo anche la creazione di nuove strategie molecolari (anticorpi umanizzati, anticorpi modificati, esosomi, miRNA)

Figura riprodotta da Claudia Chiodoni et al., J Exp Clin Cancer Res. 2019, 38:128

Alcuni microRNA sono in grado di bloccare i geni che promuovono la crescita dei tumori. Studi in corso ne hanno già evidenziato il potere predittivo come indicatori di prognosi, indicandoli come biomarcatori rilevanti per monitorare la terapia sia come marcatori tissutali che come marcatori circolanti.   

Il CRS Sviluppo di Terapie BioMolecolari sta esplorando il valore terapeutico dei miRNAs oltre che di anticorpi umani diretti contro antigeni specifici, sulla base dell’esperienza maturata in passato nell’ambito del progetto Tecnopolo che ha portato alla creazione di librerie fagiche per la produzione di anticorpi scFV.   

Il CRS Sviluppo di Terapie BioMolecolari accoglie studenti e dottorandi per la preparazione di tesi sperimentali a indirizzo biomolecolare e medico. Il responsabile, Dr.ssa Katia Scotlandi, ha seguito oltre 70 studenti/giovani ricercatori nel loro percorso formativo. 

Progetti di ricerca attivi:

Unione Europea:

  • TRANSCAN-2: “Targeting Of Resistance in PEDiatric Oncology (TORPEDO)”. Coordinatore: Prof. S.M. Pfister (Heidelberg, Germania); UO Leader: Dr.ssa K. Scotlandi, Istituto Ortopedico Rizzoli (2016-2018)
  • IMI2: “ITCC Pediatric Preclinical Poc Platform (ITCC-P4)”. Coordinatore: Prof. S.M. Pfister (Heidelberg, Germania); UO Leader: Dr.ssa K. Scotlandi, Istituto Ortopedico Rizzoli (2017-2021)
  • ERA-NET/TRANSCAN: “Harnessing BRCAness as therapeutic target in HR pediatric solid tumors (BRCAddict)”. Co-Responsabile Istituto Ortopedico Rizzoli: Dr.ssa K. Scotlandi (2019-2022)
  • HORIZON 2020: “Sarcoma as model to improve diagnosis and clinical care of rare tumors through a European and Latin American multidisciplinary network (SELNET)”. Coordinatore: Dr. J.M. Broto (Siviglia, Spagna); Responsabile IOR: Dr.ssa K. Scotlandi (2019-2023).

Ministero della Salute:

  • “IGF2BPs (insulin-like growth factor 2 binding proteins) as novel biomarker of Ewing sarcoma progression: diagnostic and therapeutic implications”. Responsabile: Dr.ssa K. Scotlandi, Istituto Ortopedico Rizzoli (2018-2020).

Associazione Italiana per la Ricerca sul Cancro:

  • “CD99 at the interface between bone sarcoma and the immune microenvironment: an opportunity for therapy”. Responsabile: Dr.ssa K. Scotlandi, Istituto Ortopedico Rizzoli (2017-2019)
  • “Accelerating biomarkers and targeted therapy development in metastatic Ewing sarcomas: focus on tumor cell plasticity”. Responsabile: Dr.ssa K. Scotlandi, Istituto Ortopedico Rizzoli (2020-2025). 

Progetti di ricerca conclusi

Unione Europea:

  • PROTHETS: “Prognosis and therapeutic targets in the Ewing family of tumors”. Coordinatore: Dr. P. Picci, Istituto Ortopedico Rizzoli (2005-2008)
  • “European Network to Promote Research into Uncommon Cancers in Adults and Children: Pathology, Biology and Genetics of Bone Tumors (EuroBoNeT)”. Coordinatore: Prof. P. Hoogendoorn (Leiden, NL). Working Package Leader: Dr.ssa K. Scotlandi, Istituto Ortopedico Rizzoli (2006-2010)
  • ERA-NET (TRASCAN)-PROVABES: “PROspective Validation of Biomarkers in Ewing Sarcoma for personalised translational medicine”. Coordinatore: Prof. U. Dirksen (Muenster, Germania) (Resp. IOR Dr. P. Picci), (2013-2016). 

Ministero della Salute:

  • Progetto Strategico di Area BioMedica “Sviluppo di terapie bersaglio-specifiche nell’osteosarcoma e sarcoma di Ewing”. Coordinatore: Dr. P. Picci, Istituto Ortopedico Rizzoli (2002-2004)
  • Progetto Strategico di Area BioMedica “Profili genetici e biomolecolari di prognosi e di predittività della risposta ai farmaci nei sarcomi muscoloscheletrici”. Coordinatore: Dr. M. Serra, Istituto Ortopedico Rizzoli (2003-2006)
  • Progetto Ordinario di Area BioMedica “Genes regulating osteoblastogenesis as new therapeutic targets for bone tumors”. Coordinatore e Responsabile: Dr.ssa K. Scotlandi, Istituto Ortopedico Rizzoli (2008-2011)
  • Progetto Strategico di Area BioMedica “Validation of targeted therapies and related biomarkers to predict tumour response”. Coordinatore: Dr. R. De Maria; Responsabile IOR: Dr.ssa K. Scotlandi (2008-2010)
  • Progetto Strategico di Area BioMedica “Novel therapy design for tumors resistant to conventional chemotherapy and for rare tumors”. Coordinatore: Dr. C. Spadafora; Responsabile IOR: Dr.ssa K. Scotlandi (2008-2010)
  • Progetto Alleanza contro il Cancro “Development of new therapies in musculoskeletal tumors: immunotherapy and targeted therapies in comparison”. Coordinatore: Dr. P. Picci, Istituto Ortopedico Rizzoli (2007-2008)
  • Progetto di Ricerca Finalizzata all’Area Ricerca Sanitaria “Molecular therapy in pediatric sarcomas and leucemia against IGF-IR system: new drugs, best drug-drug interactions, mechanisms of resistance and indicators of efficacy”. Coordinatore e Responsabile: Dr.ssa K. Scotlandi, Istituto Ortopedico Rizzoli (2010-2013)
  • Progetto di Ricerca Finalizzata (Regione Sicilia): “Insulin resistance and cancer: strategies of intervention involving the insulin receptor isoform A”. Coordinatore: Dr.ssa R. Malaguarnera; Responsabile IOR: Dr.ssa K. Scotlandi (2012-2015)
  • Alleanza contro il Cancro (ACC)-Rete Oncologica IRCCS “WG Sarcomi”. Coordinatore: Dr.ssa K. Scotlandi, Istituto Ortopedico Rizzoli (2018-2019).

Associazione Italiana per la Ricerca sul Cancro:

  • “Scientific basis for innovative treatment strategies in Ewing’s sarcoma family of tumors”. Responsabile: Dr.ssa K. Scotlandi, Istituto Ortopedico Rizzoli (2000-2003)
  • “Targeted therapies in Ewing's sarcoma: providing new clues and tools”. Responsabile: Dr.ssa K. Scotlandi, Istituto Ortopedico Rizzoli (2004-2006)
  • “Molecular therapy of bone sarcomas: the targeting of genes required for osteoblastogenesis as a new strategy”. Responsabile: Dr.ssa K. Scotlandi, Istituto Ortopedico Rizzoli (2007-2010)
  • “From molecular to differentiation therapy of bone sarcomas: focus on IGF-IR and CD99 to construct the bridge”. Responsabile: Dr.ssa K. Scotlandi, Istituto Ortopedico Rizzoli (2010-2013)
  •  “Targeting CD99, a master regulator of bone sarcoma metastasis and malignancy: molecular mechanisms and pharmacological inhibition”. Responsabile: Dr.ssa K. Scotlandi, Istituto Ortopedico Rizzoli (2014-2017).

Ministero dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca:

  • “Determinanti molecolari di insorgenza e progressione dei sarcomi muscolo-scheletrici”. Coordinatore: Prof. P.L. Lollini. UO Leader: Prof. M. Mercuri, Università di Bologna (2009-2011)
  • PRIN: “Ruolo del sistema IGF nella genesi e nella progressione dei sarcomi ossei”. Coordinatore: Prof. P.L. Lollini. UO Leader: Prof. P. Ruggieri, Università di Bologna (2011-2013)
  • FIRB: “Piattaforme tecnologiche avanzate per la definizione di nuovi biomarkers e bersagli molecolari in vettori nano tecnologici per la diagnosi e terapia di neoplasie umane”. Coordinatore: Prof. A.M. Colao, Università di Napoli “Federico II”, UO Leader: Dr.ssa K. Scotlandi, Istituto Ortopedico Rizzoli (2012-2016). 

Regione Emilia-Romagna:

  • “Development in GMP of a human antibody directed against CD99 membrane for the treatment of Ewing's sarcoma”. Coordinatore: Dr.ssa K. Scotlandi, Istituto Ortopedico Rizzoli (2014-2015). 

Associazioni Private:

  • Liddy Shriver: “CD99 engagement and apoptosis in Ewing’s sarcoma: role of mitochondria and mitochondrial DNA mutations”. Responsabile: Prof.ssa M. Rugolo, Università di Bologna; Co-Responsabile: Dr.ssa K. Scotlandi, Istituto Ortopedico Rizzoli (2010-2012)
  • Liddy Shriver: “Molecular Mechanisms and Pharmacologic Inhibition of Bone Sarcoma Metastasis”. Coordinatore: Prof. D. Loeb, Università Johns Hopkins, USA. UO Leader: Dr.ssa K. Scotlandi, Istituto Ortopedico Rizzoli (2012-2014)
  • Fondazione Alan B. Slifka “Development of CD99 inhibitors as novel therapeutics for Ewing Sarcoma”. Coordinatore: Prof. A. Üren, Università di Georgetown, USA; UO Leader: Dr.ssa K. Scotlandi, Istituto Ortopedico Rizzoli (2016-2017). 
Contenuto aggiornato il 05/06/2020 - 18:35
Utilizza SharethisShareThis  Scrivi una email  Vai a facebook  Vai a twitter