Dr. Paolo Dolzani

Foto Dr. Paolo Dolzani
Dr. Paolo Dolzani
051-6366093
051-6366807

Titoli di Studio Professionali ed Esperienze Lavorative

16/03/1964
Biologo

Incarico professionale di graduazione B: Istopatologia dei tessuti osteoarticolari (delib. n.54 del 12 febbraio 2015)

1993 Laurea in Scienze Biologiche, Università di Modena.

2001 Specializzazione in Patologia Clinica, Università di Bologna.

  • Dal 2009: Dirigente Biologo (Incarico:Valutazioni immunoistochimiche e di analisi di immagine in immunoreumatologia). Laboratorio di Immunoreumatologia e rigenerazione tissutale, IOR, Bologna.
  • 1995–2008: Biologo Contrattista, Laboratorio Immunologia e Genetica, IOR, Bologna.
  • 1994: Laureato frequentatore, Laboratorio Immunologia e Genetica, IOR, Bologna.

Inglese scolastico.

Sistemi Operativi Windows. Office. Photoshop. Graph pad. Nikon NIS Elements (image analysis).

  • 1994–1997: Partecipazione a progetto finalizzato dedicato allo studio della risposta immunitaria alla vaccinazione contro il virus B dell'epatite, somministrato al personale medico e paramedico dell'Istituto Ortopedico Rizzoli.
  • 1998-2000: Partecipazione a progetto di ricerca finalizzata, dal titolo “Ruolo del condrocita nella patogenesi del danno cartilagineo nella osteoartrosi e nell’artrite reumatoide. Influenza dei farmaci antinfiammatori e antireumatici”.
  • 2001: Partecipazione al progetto di ricerca finalizzata, dal titolo “Ingegneria tissutale in ortopedia”.
  • 2002-2003: Partecipazione al progetto di ricerca finalizzata, dal titolo “Marcatori biologici e genetici di severità dell’osteoartrosi”.
  • 2004-2006: Partecipazione al progetto di ricerca finalizzata dal titolo: “Influenza di micronutrienti sulla risposta immunologica all’infiammazione nell’anziano”.
  • 2007-2008: Partecipazione al progetto di ricerca “La risposta immunitaria nella patologia dell’anziano: l’inefficienza dei meccanismi anti-infiammatori nell’osteoartrosi”.
  • 2009 Partecipazione al Progetto RFO Ruolo di citochine e chemochine nelle malattie reumatiche. Metodi innovativi per la coltivazione in vitro di condrociti e cellule mesenchi-mali staminali per la rigenerazione di tessuto cartilagineo e osseo. Responsabile Prof. Andrea Facchini.
  • 2010 Partecipazione al Progetto RFO sulle seguenti tematiche: 1) Ruolo di citochine e chemochine e delle loro cellule bersaglio nella membrana sinoviale, cartilagine e nell’osso subcondrale e studio di marker sierologici e genetici delle malattie reumatiche; 2) Metodi innovativi per la coltivazione “in vitro” di condrociti e cellule mesenchimali staminali per la rigenerazione di tessuto cartilagineo e osseo; 3) definizione dei meccanismi cellulari e molecolari coinvolti nelle modificazioni fenotipiche e funzionali dei linfociti T ed NK dell’anziano. Responsabile Prof. Andrea Facchini. 
  • 2011-2014. Partecipazione al Progetto MIUR FIRB: “Patogenesi e bersagli molecolari di patologie degenerative dell' apparato muscolo-scheletrico”. Responsabile U.O. Prof. Andrea Facchini.
Pubblicazioni:
Autore di 28 pubblicazioni su riviste scientifiche con IF.

Immunoistopatologia della membrana sinoviale. Ruolo di Citochine e chemochine nelle patologie articolari (artrite reumatoide, osteoartrite, polimialgia reumatica) con particolare riguardo a cartilagine e membrana sinoviale. Modelli di colture di condrociti 3D. Meccanotrasduzione.
Tecniche di isolamento di cloni di linfociti T Ag-specifici; isolamento di condrociti, colture cellulari e d’organo; test di blastizzazione; immunoistochimica; immunofluorescenza; analisi immunoenzimatiche; riprese microfotografiche, manipolazioni, misure ed analisi di immagini; tecniche di biologia molecolare inerenti l’estrazione di DNA ed mRNA e PCR qualitativa e quantitativa.

Contenuto aggiornato il 13/04/2016 - 12:53
Utilizza SharethisShareThis  Scrivi una email  Vai a facebook  Vai a twitter