Dr. Saverio Affatato

Foto Dr. Affatato
Dr. Saverio Affatato
Dirigente Fisico Sanitario Laboratorio di Tecnologia medica
051-6366564
051-6366863

Titoli di Studio Professionali ed Esperienze Lavorative

4/07/1958
Dirigente Fisico Sanitario

Responsabile della Struttura Semplice "Caratterizzazione dell'usura nelle protesi articolari" (delib. n.6 del 08/01/2014)

Laurea in Fisica conseguita presso l'Università di Bologna (1990).

Scuola di Specializzazione in Fisica Nucleare   (1991).
Scuola di Specializzazione in Fisica Sanitaria   (1994).
Specializzazione come Analista/Programmatore  (1995).

Si è occupato di Acquisizione Dati per spettrometria gamma e messa a punto di un set-up sperimentale per la rilevazione delle radiazioni non ionizzanti (NIR).
Dal 1994 lavora presso il Laboratorio di Tecnologia Medica dell’Istituto Ortopedico di Bologna, dove si è occupato di mettere a punto e validare un set-up sperimentale per la misura di parti del corpo prima e dopo operazione chirurgica di protesi d'anca.
In seguito si è occupato di sviluppare e validare protocolli sperimentali nell'ambito dell'usura dei biomateriali nonché caratterizzazione di particelle di usura derivanti da prove in-vitro.
Dal 1997 è il responsabile della sezione di Tribologia presso il Laboratorio di Tecnologia Medica.

Inglese: fluente

Utilizzo di applicativi Office e Internet.

Ha insegnato "computerised methods for the post surgery evaluation of Total Hip Arthroplasty" in un corso post-dottorato patrocinato dall'Università degli studi di Bologna (corso su Biomedical Technologies in Reconstructive Articular Surgery).

Gli ambiti principali della sua ricerca sono legati allo sviluppo di set-up per le simulazioni di prove di usura nonché validazione della tecnologia medica. È autore di un brevetto Italiano per la misura di parti del corpo. Ha pubblicato più di 40 articoli scientifici su riviste indicizzate internazionali ed è revisore per alcuni giornali scientifici ad impatto internazionale (Artificial Organs, Clinical Biomechanics, Acta Biomaterialia, Journal of Biomechanics, etc.).
È stato membro italiano del comitato europeo COST 533 sui Biomateriali e mantiene una rete di collaborazioni scientifiche nazionali ed internazionali.

Si è occupato e si occupa di progetti europei che miravano e mirano alla caratterizzazione di nuovi materiali sviluppati per protesi di anca (EUREKA 'EU-294', Bioker, Nanoker).

Contenuto aggiornato il 29/12/2015 - 13:51
Utilizza SharethisShareThis  Scrivi una email  Vai a facebook  Vai a twitter