Dr.ssa Marta Columbaro

Foto della D.ssa Marta Columbaro
Dr.ssa Marta Columbaro
051-6366715
051-6366974

Titoli di Studio Professionali ed Esperienze Lavorative

15/02/1969
Dirigente Biologo

Incarico professionale di livello B: Analisi ultrastrutturali e immunocitochimiche nelle patologie muscoloscheletriche (prot.gener. n.0011296 del 21/11/2017, quindi delib. n.232 del 17 luglio 2020)

1995: Laurea in Scienze Biologiche presso l’Università degli Studi di Bologna

2006: Dottorato di Ricerca in Citodifferenziamento Molecolare, Facoltà di Medicina e Chirurgia presso l’Università degli Studi di Bologna

  • Dal 2009: Dirigente Biologo presso il Laboratorio di Biologia Cellulare Muscoloscheletrica dell’Istituto Ortopedico Rizzoli.
  • 2006-2009: Assegno di ricerca e contratto a tempo determinato presso l’IGM-CNR, sezione distaccata di Bologna.
  • 2005: Incarico come collaborazione coordinata e continuativa presso il Laboratorio di Biologia Cellulare e Microscopia Elettronica dell'Istituto Ortopedico Rizzoli.
  • 1998-2004: Contratto di Ricerca presso il Laboratorio di Biologia Cellulare e Microscopia Elettronica ed il Servizio di Neurofisiopatologia dell'Istituto Ortopedico Rizzoli.
  • 1995-1997: Borsa di studio biennale presso il Laboratorio di Biologia Cellulare e Microscopia Elettronica dell’Istituto Ortopedico Rizzoli.

Inglese fluente.

Conoscenza ed uso di applicativi Office e Internet.

2014:  Idoneità per il conseguimento dell’abilitazione scientifica nazionale alle funzioni di Professore Universitario di seconda fascia per il Settore Concorsuale 05/F1.

  • Dal 2009: Membro del Network Italiano Laminopatie.
  • Dal 1998: Partecipazione ai seguenti progetti:
    • 2018-22: AIRC “Altered lipid metabolism as a stressing reaction to tumour microenvironment and a driver of metastasis in osteosarcoma”, responsabile Prof. N. Baldini
    • 2010-13: PRIN 20082008PB5S89_002 “Studio dell'effetto di mutazioni del collagene VI sull'organizzazione della matrice extracellulare di tessuti e colture di fibroblasti umani” responsabile Dr. S. Squarzoni
    • 2007-11: Ricerca Finalizzata dell’I.S.S. (progetto n° 2007/1373) "Characterization of new genetic defects in MAD nell'ambito del programma Italia-USA malattie rare", responsabile prof N.M. Maraldi
    • 2006-09: EURO-Laminopathies “Nuclear Envelope-linked Rare Human Diseases: From Molecular Pathophysiology towards Clinical Applications” European Commission, FP6-018690
    • 2004: Progetto di Ricerca Telethon Call: 2004 Application N. GGP04113 "Collagen VI myopathies: from mouse therapy to human trials"
    • 2003-05: Progetto Association Francaise Contre le Myophaties (AFM) Grant n°9398, coordinatore Prof. N.M. Maraldi
    • 2003-04: Ricerca Finalizzata Ministero Sanità a.f. 2003- "Geni predisponenti e fattori patogeni nelle laminopatie", responsabile Prof. N.M. Maraldi
    • 2001-03: Progetto FIRB  Ministero dell’Istruzione Università e Ricerca Scientifica codice MIUR: RBNE01JJ45_005, responsabile Prof. B. Dalla Piccola, coordinatore U.O. Prof. N.M. Maraldi
    • 2001-02: Ricerca Finalizzata Ministero Sanità progetto n°83/2001 "Distrofie muscolari: processi differenziativi e fibrotici, prospettive terapeutiche", coordinatore Prof. N.M. Maraldi
    • 1999-2003: Progetto Europeo “MYO-CLUSTER” (QLG1-199-00870), responsabile Dott. L. Merlini.
  • Autore di 83 pubblicazioni su riviste scientifiche con IF:
    • ORCID:  0000-0002-4439-8976
    • SCOPUS: ID 6603913944
    • Research ID: C-6960-2019.
Dal 2017: metabolismo e microambiente nei tumori ossei. Cellule mesenchimali e trasporto di farmaci chemioterapici per il trattamento dell’osteosarcoma. Caratterizzazione ultrastrutturale di nanoparticelle coniugate con molecole fotosensibili e/o farmaci antitumorali per l’utilizzo in terapia fotodinamica.
1997-2017: proteine dell’involucro nucleare e lamine. Morfologia del nucleo in relazione a struttura e funzione della cromatina nelle laminopatie quali distrofia muscolare, lipodistrofia e sindromi da invecchiamento precoce. Relazione tra lamine e differenziamento osseo, muscolare e adipocitario. 
Tecniche utilizzate: microscopia elettronica e ottica, immunoistochimica, immunofluorescenza, analisi immunoenzimatiche, colture cellulari.
Contenuto aggiornato il 23/07/2020 - 11:47
Utilizza SharethisShareThis  Scrivi una email  Vai a facebook  Vai a twitter