Dr.ssa Alina Beraudi

Foto D.ssa Alina Beraudi
Dr.ssa Alina Beraudi
Biologo - Titolare di contratto Co. Co. Co.
051-6366573
051-6366863

Titoli di Studio Professionali ed Esperienze Lavorative

14/12/1972
Biologa
  • Diploma di maturità scientifica presso Liceo Scientifico Statale “A. Einstein”, Rimini.
  • Attività di internato svolta presso il Dipartimento di Medicina Interna, Cardioangiologia, Epatologia dell’Ospedale S. Orsola di Bologna.
  • Laurea in Scienze Biologiche, Università degli Studi di Bologna con votazione 106/110. Tesi di Laurea: “Anticorpi anti-endotelio nelle malattie infiammatorie croniche intestinali”.
  • Tirocinio post laurea presso la Divisione di Oncologia dell’ospedale “Infermi” di Rimini e presso il Department of Histopathology. Hammersmith Hospital, Londra.
  • Superamento esame di stato per l'abilitazione alla professione di biologo.
  • Titolo di Dottore di ricerca in Biologia e Fisiologia cellulare
  • Marzo 1999: assegnazione di una borsa di studio presso  la Divisione di Oncologia dell’ospedale “Infermi” di Rimini per lo svolgimento di attività di Data Manager nell’ambito di protocolli clinici sperimentali.
  • Gennaio 2000: assegnazione di una borsa di studio in Neurofisiologia presso il Dipartimento di Biologia Evoluzionistica Sperimentale, l’Università di Bologna.
  • 2000: assegnazione del Dottorato di ricerca in Biologia e Fisiologia Cellulare da svolgersi presso il Dipartimento di Biologia Evoluzionistica Sperimentale, Università di Bologna.
  • Gennaio 2001: rinnovo annuale della borsa di studio già conferita.
  • Febbraio 2002: assegnazione premio di ricerca presso il Dipartimento di Biologia Evoluzionistica Sperimentale, Università di Bologna.
  • Luglio 2002: assegnazione di una borsa di studio in Neurofisiologia presso il Dipartimento di Biologia Evoluzionistica Sperimentale, Università di Bologna. Assegno di ricerca, area Neuroscienze, presso il Dipartimento di Biologia Evoluzionistica Sperimentale, Università di Bologna.
  • Gennaio 2003: conseguimento del titolo di Dottore di Ricerca in Biologia e Fisiologia Cellulare.
  • Marzo 2004: assegnazione di una borsa di studio in Neurofisiologia presso il Dipartimento di Biologia Evoluzionistica Sperimentale, Università di Bologna.
  • Gennaio 2005: assegno di ricerca presso il Dipartimento di Biologia Evoluzionistica Sperimentale, Università  di Bologna.
  • Gennaio 2006: ricercatrice (co.co.co) presso il Laboratorio di Tecnologia Medica, Istituto Ortopedico Rizzoli.
  • Da Settembre 2010 a oggi: ricercatrice (co.co .co) presso il Laboratorio PROMETEO, Tecnopolo RIT, Prodotti di Medicina rigenerativa e tissue engineering, Istituto Ortopedico Rizzoli.

Mansioni e responsabilità: ideazione/stesura/redazione progetti scientifici; fund raising; gestione attività e personale di laboratorio; elaborazione dati; stesura articoli scientifici; attività di “referaggio” per alcune riviste scientifiche; rapporti con ditte/privati; partecipazione a trial clinici; partecipazione a progetti ministeriali di Ricerca Finalizzata; partecipazione al progetto Europeo LHDL (Living Human Digital Library); membro dello Scientific Staff per il progetto Europeo VPHOP (Osteoporotic Virtual Physiological Human); responsabile vincitrice del Contributo per la Ricerca presso Fondazione Cassa di Risparmio di Bologna,  Dicembre 2007

Attività di laboratorio: esecuzione di analisi istologiche, immunoistochimiche, western blotting; estrazione di RNA e DNA, ELISA, spettrofotometria; microsopia ottica/elettronica; mantenimento, raccolta, trattamento e catalogazione dei dispositivi medici espiantati; colture cellulari; studi biomeccanici su tessuti ossei; caratterizzazione della composizione chimica dei tessuti ossei; analisi presenza ioni metallici/nanoparticelle; analisi detriti prodotti in vivo e in vitro da protesi d’anca e di ginocchio; analisi di compatibilità biologica su biomateriali.

Italiano: madrelingua.

Inglese: eccellente.

Preparazione farmaci chemioterapici. Valutazione citofluorimetrica di ploidìa e ciclo cellulare su neoplasie mammarie e vescicali. Estrazione dei linfociti da sangue periferico. Tipizzazioni linfocitarie. Estrazione e colture di cellule endoteliali da cordoni ombelicali. Allestimento di colture di cellule primarie e di linea. ELISA. Gas cromatografia. Spettrofotometria. Elettroforesi. Western blotting. Estrazione di RNA e DNA. RT-PCR. Tecniche immunoistochimiche ed immunocitochimiche su tessuti molli e duri. Tecniche istochimiche. Citochimica su sangue periferico e midollare. Metodi di valutazione di apoptosi. Perfusione di animali da laboratorio. Microscopia ottica polarizzata e non. Microscopia confocale. Microscopia elettronica. Attività svolte presso stabulari.

Ottimo utilizzo dei sistemi operativi Windows e Macintosh, di internet e dei più noti software di elaborazione di testi e immagini (pacchetto Microsoft Office, Photoshop etc.).

  • Tutoraggio laureandi: nel periodo compreso tra il gennaio 2000 e l’ottobre 2006 ho seguito nel percorso relativo ad internato e tesi di laurea sperimentale 10 studenti di Biologia e Scienze Naturali, ho inoltre partecipato alle stesura di diversi progetti di ricerca MIUR/MURST/FIRB.
  • Ho svolto attività di sostegno alla didattica nell’ambito di esercitazioni per studenti del corso di laurea in Scienze Biologiche (Prof L. Villani, Laboratorio di Biologia Sperimentale, 2001).
  • Dall’anno 2000 al 2006 sono stata membro in qualità di cultrice della materia, delle Commissioni d’esame per il corso di Fisiologia Generale del Corso di Laurea di Scienze Naturali (titolare Prof. A. Poli).
  • Dall’anno 2007 sono membro, in qualità di cultrice della materia, delle Commissioni d’esame per il corso di Biologia Applicata , Facoltà di Scienze Motorie (titolare Prof.ssa S. Canaider).

Autrice di numerosi articoli scientifici su riviste impattate.

Oltre all'ambito in cui svolge la sua attività professionale, nutre forte e spiccato interesse per le medicine non convenzionali e per la nutracetica. Nell’ambito di tale interesse ha partecipato allo studio clinico Efficacia dell’estratto di Rosa canina nel trattamento complementare del dolore del paziente affetto da artrosi severa dell’anca, finanziato dall’Osservatorio regionale per le Medicine non convenzionali (OMNCER) della Regione Emilia-Romagna.

Contenuto aggiornato il 26/05/2015 - 13:28
Utilizza SharethisShareThis  Scrivi una email  Vai a facebook  Vai a twitter