Concluso il primo convegno del Dipartimento Rizzoli-Sicilia

02/05/2012

Un'immagine del primo convegno del Dipartimento Rizzoli-SiciliaSi è concluso questo pomeriggio il primo congresso del Dipartimento Rizzoli-Sicilia, patrocinato dalla Regione Siciliana e dall’Ordine dei Medici di Palermo, volto a presentare gli sviluppi del nuovo Dipartimento di Bagheria, condividere i risultati ad oggi raggiunti e prospettare le iniziative di ricerca e partnership con Università e strutture ortopediche siciliane.

Moderato dal Presidente dell'Ordine dei Medici di Palermo Salvatore Amato, l'incontro ha visto gli interventi dell’Assessore alla Salute della Regione Siciliana Massimo Russo, del Direttore Scientifico dell’Istituto Ortopedico Rizzoli Francesco Antonio Manzoli e dell’Amministratore Giudiziario e Presidente del Cda di Villa Santa Teresa di Bagheria Andrea Dara.

I temi affrontati sono stati gli investimenti fatti e i prossimi sviluppi di questa realtà. L'Assessore Russo ha ricordato che “in Sicilia il più alto dato di mobilità riguarda il settore sanitario. Partendo da questa constatazione, abbiamo risposto ai bisogni dei pazienti siciliani con l'apertura del Dipartimento Rizzoli-Sicilia, consentendoci non solo di restituire un bene confiscato alla mafia alla collettività ma anche di avviare un progetto di collaborazione in piena sinergia con i colleghi siciliani”. Di particolare interesse anche le parole del Direttore Scientifico Manzoli: “il Dipartimento Rizzoli-Sicilia permette ai pazienti provenienti dalla Sicilia e dalle regioni del Sud di evitare viaggi gravosi e costosi, garantendo allo stesso tempo prestazioni specialistiche di cui necessitano”. Dara ha poi ricordato come “il finanziamento dei progetti del Programma Operativo Nazionale PON in collaborazione con l'Università degli Studi di Palermo  dimostri la profonda integrazione tra le istituzioni coinvolte”.

La seconda parte dell’incontro è stata invece dedicata a temi prettamente scientifici. Il Direttore della SC Clinica Ortopedica e Traumatologica I Sandro Giannini e il Direttore di SC del Servizio di Immunoematologia e Medicina Trasfusionale Pier Maria Fornasari dell’Istituto Rizzoli hanno affrontato due temi preziosi alla ricerca scientifica anche per i possibili sviluppi innovativi nella Regione: la chirurgia mini-invasiva dell’arto inferiore, con particolare attenzione alle protesi d'anca, di ginocchio e di caviglia, e la Banca delle Cellule e del Tessuto Muscoloscheletrico, struttura etica di servizio, indispensabile per la riuscita degli interventi di ultima generazione.

Contenuto aggiornato il 03/05/2012 - 09:09