Arruolamento di pazienti per il trattamento della tendinopatia d’Achille con PRP

News - 02/05/2019

Nell’ambito della medicina rigenerativa è attiva una sperimentazione clinica mirata all’utilizzo del PRP nel trattamento della tendinopatia dell’Achille mediante infiltrazione.

Il PRP è un prodotto di derivazione ematica ricco in piastrine ricavato dal sangue periferico del paziente stesso. Il concentrato piastrinico (PRP) iniettato a livello del tendine rilascia numerose sostanze e fattori di crescita che promuovono la riparazione tissutale e modulano l’infiammazione.

Immagine di repertorio: infiltrazione di PRP per il trattamento della tendinopatia d'Achille

Alla sperimentazione possono partecipare uomini e donne attivi dal punto di vista sportivo, con età compresa tra i 18 e i 60 anni, che abbiano segni e sintomi di tendinopatia achillea. La partecipazione non è possibile per coloro che:

  • sono stati sottoposti ad infiltrazione intra-tendinea di altra sostanza entro i 6 mesi precedenti;
  • hanno subito un intervento chirurgico al tendine achilleo entro i 12 mesi precedenti;
  • hanno malattie ematologiche (coagulopatie);
  • sono in terapia con anticoagulanti-antiaggreganti;
  • hanno malattie cardiovascolari per le quali il prelievo di sangue di 150 ml risulterebbe controindicato;
  • sono affetti da diabete mellito, stato di immunodepressione, malattie neoplastiche in atto, malattie dismetaboliche, malattie infiammatorie sistemiche in atto.

I pazienti interessati possono contattare l’Applied and Translational Research center (ATRc) dell’Istituto Ortopedico Rizzoli al tel. 051-6366567, il martedì dalle ore 9.30 alle ore 12.30.

Durante il colloquio telefonico preliminare verranno fornite le prime informazioni e potrà essere fissato un appuntamento per la visita di selezione obbligatoria eseguita da un medico ortopedico durante la quale  verranno valutati i requisiti specifici necessari per partecipare alla sperimentazione.

Al momento della visita di selezione il paziente dovrà presentare un’ ecografia e/o una risonanza magnetica del tendine d’Achille.

La sperimentazione è approvata dal Comitato Etico del Rizzoli e segue le Normative Europee delle Good Clinical Practice (GCP).

Contenuto aggiornato il 22/07/2019 - 15:01
Utilizza SharethisShareThis  Scrivi una email  Vai a facebook  Vai a twitter