Ospedale senza dolore

Soffrire dopo un intervento chirurgico o a causa di patologie di natura acuta o cronica non è ineluttabile, nonostante la convinzione contraria sia ancora oggi molto diffusa. Riconoscendo ciò il Servizio Sanitario Regionale dell’Emilia-Romagna è impegnato da diversi anni per ottenere un Ospedale senza dolore.

Anche il Rizzoli partecipa a questo programma e nel 2008 ha costituito il Comitato Ospedale Senza Dolore, coordinato dal Dr. Stefano Bonarelli e composto da professionisti di varie discipline: anestesisti, farmacisti, ortopedici, medici di Direzione Sanitaria, personale infermieristico, personale dell'URP. Il lavoro del gruppo, insieme al coinvolgimento di tutto il personale dell’Istituto, ha consentito di introdurre alcune innovazioni:

Protocolli di Terapia Antalgica Post-operatoria

A tutti i pazienti che vengono sottoposti ad intervento chirurgico presso l'Istituto, viene prescritto un protocollo di terapia antalgica personalizzato in base al tipo di intervento e al dolore presunto nel post-operatorio. Le terapie farmacologiche vengono somministrate secondo diverse modalità:

  • attraverso flebo ad orari fissi;
  • sempre per via endovenosa tramite una pompa elastomerica che rilascia uno o più farmaci in maniera continuativa per 24-48 ore;
  • attraverso un catetere posizionato nello spazio peridurale sempre collegato a pompa elastomerica;
  • con cateteri perinervosi collegati a pompa elastomerica che attraverso l'impiego di anestetici locali permettono una ottima analgesia dell'area innervata da quel particolare nervo.

Questo tipo di pompe, così come le pompe elettroniche, consentono inoltre di utilizzare la tecnica PCA, cioè l'analgesia controllata dal paziente, il quale può così effettuare autonomamente, nei limiti di sicurezza predefiniti, la somministrazione aggiuntiva di farmaci in caso di dolore aumentato.

Il personale infermieristico esegue controlli ogni 4-6 ore intervistando il paziente e assegnando un punteggio al dolore rilevato. Se tale punteggio è superiore al 3 della scala algometrica utilizzata, si somministrano farmaci aggiuntivi già predisposti dal medico anestesista.

Consulenza di terapia antalgica nei reparti di degenza

E' prevista e strutturata tramite richiesta specifica dei colleghi ortopedici, un'attività di consulenza presso i reparti di degenza per problematiche specifiche su patologie algiche particolarmente complesse.

Ambulatorio di Terapia Antalgica

E' inoltre attivo presso l'Istituto un Ambulatorio di Terapia Antalgica. Presso l'ambulatorio si eseguono visite algologiche su pazienti affetti da patologie acute e croniche di solito di carattere ortopedico.

Contenuto aggiornato il 11/04/2016 - 16:33
Redazione contenuti: Dr. Stefano Bonarelli (stefano.bonarelli@ior.it)
Utilizza SharethisShareThis  Scrivi una email  Vai a facebook  Vai a twitter