Ex-Seminario Benedetto XV. Opera di valore dell'architettura italiana del '900

Il Centro di ricerca Codivilla-Putti dell'Istituto Ortopedico Rizzoli trova sede all'inizio degli anni '80 nell'ex-Seminario Benedetto XV.

Il Centro di ricerca Codivilla-Putti dell'Istituto Ortopedico Rizzoli in una foto degli anni '90

Il complesso seminariale, realizzato sulla collina di Barbiano, a sud della città, è stato realizzato a metà degli anni '60 su progetto degli architetti Giorgio Trebbi e Glauco Gresleri. In realtà la definizione planimetrica del complesso, affidata a Vittorio Morpurgo, cambia l'originaria impostazione dei progettisti - piccoli padiglioni collegati, immersi nel verde - definendo piuttosto l'immagine di una cittadella protetta, articolata in due alti corpi disposti a ferro di cavallo (una specie di bastione abitato) e in una bassa piastra organizzata, immessa a croce entro il recinto e destinata agli ambienti comunitari.

All'inizio degli anni '80 il seminario è stato acquistato dall'Istituto Ortopedico Rizzoli che, riadattandone gli spazi interni, vi ha posto la sede della direzione e degli uffici amministrativi, dei laboratori di ricerca, del poliambulatorio. Il complesso è stato pertanto ridenominato Centro di ricerca Codivilla-Putti.

Il complesso è una delle circa mille opere selezionate e presentate nella Guida all'architettura italiana del Novecento, curata da Sergio Polano e Marco Mulazzani, pubblicata da Electa, Milano, 2004. La relativa scheda (pp.314-315) è stata utilizzata per predisporre i contenuti della presente pagina.

Di seguito è presentata una rassegna fotografica del complesso, sia nella fase di costruzione (metà anni '60), sia negli anni più recenti.

Clicca sulla foto per accedere allo slideshow

Contenuto aggiornato il 18/09/2013 - 15:49
Redazione contenuti: Dott. Andrea Paltrinieri (redazioneweb@ior.it)
Utilizza SharethisShareThis  Scrivi una email  Vai a facebook  Vai a twitter