Accesso e vita in reparto

 

Ai pazienti che si presentano per il loro primo ricovero programmato, le informazioni per raggiungere i reparti di destinazione sono fornite dal personale della Portineria ospedaliera, in ogni momento aperta al pubblico.

A chi presentarsi in reparto

Raggiunto il reparto, il paziente deve presentarsi presso la guardiola della Caposala, per la presa in carico del ricovero e ricevere le informazioni utili rispetto alla sua sistemazione in camera di degenza.
Alla Caposala deve essere consegnata:

  • la lettera di comunicazione della data del ricovero a suo tempo trasmessa dal reparto, nel caso in cui l'invito a presentarsi per il ricovero sia avvenuto per iscritto;
  • la documentazione clinica di cui si è eventualmente in possesso (referti, esami di laboratorio, radiografie, ecc.);
  • la documentazione relativa alla terapia farmacologia ed i farmaci che si stanno assumendo, eventuale dieta che si sta seguendo;
  • il recapito telefonico di un proprio familiare o persona di fiducia;
  • tessera sanitaria ed il codice fiscale che, per i primi ricoveri, deve essere presentato all'Ufficio Accettazione Amministrativa.

Qualora l'utente intenda mantenere riservata l'informazione circa il suo ricovero presso l'Istituto, è bene che lo faccia presente in questo momento. Durante il colloquio con la Caposala, è possibile richiedere la certificazione dell'avvenuto ricovero (tale certificazione, tra l'altro, sarà necessaria ai familiari del paziente qualora questi intendessero fruire della mensa aziendale). Da parte sua, la Caposala fornisce al paziente un depliant contenente le informazioni maggiormente utili per la degenza e per accedere ai principali servizi dell'Istituto.

Cosa portare in occasione del ricovero

Per la degenza è consigliato di limitare gli effetti personali all'essenziale (biancheria di ricambio, pigiama, vestaglia, pantofole, asciugamani, prodotti per l'igiene personale). Benché gli accessi all'ospedale siano per quanto possibile vigilati, è anche consigliato di non portare con sé gioielli, oggetti di particolare valore e grosse somme di denaro: l'Amministrazione dell'Ente non risponde degli eventuali smarrimenti o furti subiti dai degenti.

Orari di visita ai pazienti ricoverati

Le visite dei parenti e/o congiunti ai ricoverati sono ammesse nei seguenti orari:

  • giorni feriali, nelle fasce orarie 7.00-8.00, 11.30-13.00 e 17.30-19.00;
  • giorni festivi, nelle fasce orarie 7.00-8.00, 11.30-14.00 e 17.30-20.00.

Solo per i Reparti SSD Chirurgia Ortopedica Conservativa e Tecniche innovative (COTI) e SSD Chirurgia di Revisione della protesi dell'anca e sviluppo nuovi impianti (CRAI) gli orari sono i seguenti: nei giorni feriali e festivi dalle ore 06.30 alle 08.30, dalle 12.30 alle 14.30 e dalle 17.30 alle 20.00.

Al di fuori di tali orari, i parenti non possono entrare nei reparti senza l'autorizzazione del Responsabile e/o della Caposala. Tuttavia i visitatori, anche durante le fasce orarie previste per le visite, possono essere invitati ad uscire momentaneamente dalla camera di degenza, qualora il personale abbia necessità di erogare prestazioni assistenziali ad uno degli ospiti.
E' opportuno che i visitatori non affollino le stanze di degenza e che, per ogni paziente, non siano contemporaneamente presenti più di due persone.

Accesso al servizio mensa

Sala mensa (veduta parziale) dell'ospedale RizzoliL'Amministrazione dell'Istituto ha reso disponibile per i parenti e/o accompagnatori dei pazienti, ricoverati presso i reparti dell'Ospedale e presso le Case di Cura convenzionate, l'accesso alla mensa aziendale per il pasto di mezzogiorno, con costi assai contenuti a carico dei fruitori.

Il servizio-mensa è disponibile dal lunedì al sabato dalle ore 12.00 alle 15.00; la domenica e nei giorni festivi dalle ore 12.30 alle ore 14.00.
Per poter accedere al Self-Service è necessario presentare all'addetto alla Cassa il certificato di ricovero del paziente che si sta assistendo, certificato che viene rilasciata dal personale di reparto.

Si tenga tuttavia presente che, qualora il paziente ricoverato sia di età inferiore a 16 anni oppure sia portatore di handicap ai sensi della legge n. 104/1992, su sua espressa richiesta al personale di reparto, ad uno degli accompagnatori è riconosciuto il diritto al pasto gratuito: in reparto la cena, in reparto e  presso il servizio mensa dell'Istituto - a seconda delle indicazioni della Caposala - il pranzo.

Assistenza didattica ai minori

Su scelta delle rispettive famiglie, i minori ricoverati possono essere seguiti didatticamente da operatori professionali scolastici.
I bambini vengono seguiti da maestre della Scuola Materna o Elementare; gli adolescenti e i giovani da docenti delle Scuole Medie o Superiori.
L'attivazione dell'assistenza didattica va richiesta alla Caposala, all'atto del ricovero del paziente. Per ulteriori informazioni consultare la sezione Scuola in Ospedale

Servizio Sociale

E' presente in ospedale un servizio di Assistenti Sociali che è disponibile a supportare i pazienti e le loro famiglie in caso di dimissioni problematiche, per fornire utili informazioni finalizzate a trasferimenti assistiti, per informazioni e rilascio di modulistica utile richiesta di invalidità civile, alla fornitura di protesi, etc.

Assistenza religiosa

Contigua ai locali dell'ospedale vi è la chiesa parrocchiale di San Michele in Bosco. Gli operatori della parrocchia provvedono alle esigenze religiose ed anche umane dei pazienti e dei loro congiunti. Per coloro che appartengono ad altre confessioni religiose, se richiesto, il cappellano provvede a contattare i loro ministri spirituali.

Animali in ospedale

Cani e gatti possono essere portati a visitare i pazienti ricoverati dopo aver richiesto l’autorizzazione alla Direzione Sanitaria (modulo) e seguendo le indicazioni contenute nel “Regolamento per l’accesso di animali d’affezione” (tra cui le modalità di incontro con il paziente, gli spazi autorizzati, la documentazione necessaria).

Servizi utili

All'interno della sede ospedaliera sono presenti anche i seguenti servizi:

  • agenzia bancaria con bancomat;
  • bar-tavola fredda;
  • edicola;
  • servizio di noleggio apparecchi televisivi.

Presso tutti i reparti di degenza è possibile, per i pazienti e i loro familiari, accedere gratuitamente a Internet attraverso la rete wireless (wifi) dell’Ospedale Rizzoli. L’accesso è nominativo ed è valido per tutto il periodo di degenza del paziente; l’accesso viene automaticamente revocato alla dimissione del paziente. Le modalità di accesso e di registrazione sono esposte nelle camere di degenza e sono disponibili online per gli utenti che possono visualizzarle dai loro dispositivi personali (smartphone, tablet, notebook) prima di registrarsi al servizio wifi.

Contenuto aggiornato il 23/12/2015 - 13:01
Redazione contenuti: Daniela Negrini (daniela.negrini@ior.it)
Utilizza SharethisShareThis  Scrivi una email  Vai a facebook  Vai a twitter