Prof. Cesare Faldini

Foto del Prof. Cesare Faldini
Prof. Cesare Faldini
051-6366111 (centralino)
051-6366368

Titoli di Studio Professionali ed Esperienze Lavorative

10/07/1971
Medico specialista in ortopedia e traumatologia

Professore Ordinario di Ortopedia e Traumatologia presso l’Università di Bologna.
Direttore Clinica II di Ortopedia e Traumatologia.

Laurea in Medicina e Chirurgia nell’anno accademico 1995-96, presso l’Università di Pisa con punti 110/110 discutendo la tesi dal titolo “La fissazione esterna in Ortopedia e Traumatologia”.

Specializzazione in Ortopedia e Traumatologia presso l’Istituto Ortopedico Rizzoli dell’Università di Bologna nell’Ottobre del 2001 discutendo la Tesi dal titolo “Il trattamento chirurgico del piede cavo”, con 70/70 e lode.

  • Ricercatore in Ortopedia e Traumatologia dal 2001, Dirigente Medico Ortopedico convenzionato dal 2002 presso la Clinica diretta dal Professor Sandro Giannini dell’Istituto Ortopedico Rizzoli di Bologna.
  • Professore Associato di Ortopedia e Traumatologia per il settore scientifico-disciplinare MED/33 – Malattie Apparato Locomotore presso la Facoltà di Medicina e Chirurgia dell’Università degli Studi di Bologna dal 2008.
  • Professore Ordinario di Ortopedia e Traumatologia presso l’Università di Bologna dal 2016.
  • Direttore della Struttura Complessa di Ortopedia del Dipartimento Rizzoli-Sicilia dal 2012 al 2016.
    Direttore f.f. della Struttura di Riabilitazione del Dipartimento Rizzoli-Sicilia dal 2012 al 2016.
  • Direttore del Dipartimento-Rizzoli Sicilia dal 2014.

Inglese: fluente.

Buona conoscenza e uso di applicativi Office e Internet.

Insegna “Ortopedia e Traumatologia” presso il Corso di Laurea in Medicina e Chirurgia dell’Università di Bologna, e presso le Scuole di Specializzazione in Ortopedia e Traumatologia e Medicina Fisica e Riabilitativa. Insegna inoltre nel corso di Laurea in Podologia.
È titolare dei Corsi Elettivi “Esperienze di medicina nei Paesi in via di sviluppo” nel Corso di Laurea in Medicina e Chirurgia dell’Università di Bologna.
Nell’Anno Accademico 2002-2003 è stato premiato all’Osservatorio Statistico per la Didattica dell’Università di Bologna, che ha messo in evidenza la maggiore soddisfazione complessiva degli studenti per l’insegnamento da lui impartito, ricevendo una lettera di encomio del Magnifico Rettore Prof. P.U.Calzolari.

La consistenza complessiva dell’attività scientifica si articola in 308 Lezioni a invito, Relazioni o Comunicazioni a congressi nazionali e internazionali. 
Fra le relazioni sono di particolare rilievo le 52 relazioni presentate ai Congressi dell’American Academy of Orthopaedic Surgeons e all’Orthopaedic Research Society. Ha inoltre presentato 62 relazioni e comunicazioni al Congresso della Società Italiana di Ortopedia e Traumatologia.
Per quanto riguarda gli articoli, ha pubblicato un totale di 281 lavori su una vasta area di ricerca clinica dell’ortopedia.
Tra questi spiccano 15 articoli sul Journal of Bone and Joint Surgery, 9 su Clinical Orthopaedics and Related Research, 5 su International Orthopaedics, e 5 su European Spine Journal: 84 compaiono su giornali scientifici “Science Citation Index”, 93 sono abstract o articoli su giornali scientifici o libri editi all’estero, 24 sul Giornale Italiano di Ortopedia e Traumatologia, 39 su giornali scientifici o libri editi in Italia. Ha curato la pubblicazione di 6 monografie ed è autore di 35 cinematografie scientifiche.
È coautore del “Manuale di Ortopedia” per studenti di 262 pagine, testo adottato in numerose univeristà italiane come testo di rifermento per gli Studenti in Medicina e Chirurgia. Edito nel 2008 e attualmente tirato in oltre 3300 copie.
È autore della monografia “Le scoliosi degenerative”, testo di 230 pagine, volume di natura specialistica sulle deformità acquisite della colonna vertebrale.
È tra i pochi italiani ad essere accolto come “International Member” delle “American Academy of Orthopaedic Surgeons” e “Orthopaedic Research Society”, prestigiose società Statunitensi di ricerca e clinica nel campo dell’ortopedia. È inoltre Socio Ordinario della Società Italiana di Ortopedia e Traumatologia SIOT, della Società Italiana di Patologia Vertebrale GIS, della Società Italiana di Medicina e Chirurgia del Piede, della Società Italiana di Ricerche in Ortopedia IORS.
È Editor in Chief della rivista “Muscoloskeletal Surgery”, e associate editor della rivista “Journal of Orthopaedics and Traumatology”.
Ha curato le riprese, il montaggio e la sonorizzazione di 35 video scientifici  su tecniche chirurgiche originali, ottenendo consensi positivi sia a livello nazionale che internazionale. Tra questi sono da citare 23 cinematografie accettate all’American Academy of Orthopaedic Surgeons in qualità di “multimedia educational video”. Questi 23 video sono stati inserirti nella “biblioteca permanente multimediale” dell’American Academy. Dodici di questi video sono stati premiati come “Award-winning multimedia”.

Ha eseguito oltre 4700 interventi chirurgici come primo operatore presso l’Istituto Ortopedico Rizzoli di Bologna ed il Dipartimento Rizzoli Sicilia.
Ha eseguito oltre 500 interventi di chirurgia protesica dell’anca e del ginocchio primarie e oltre 200 revisioni protesiche. Ha impiantato protesi di diverso disegno protesico incluse le protesi di rivestimento. Esegue impianti per via mini invasiva anteriore o postero-laterale. Su questo tipo di chirurgia è riconosciuto istruttore in vari centri e partecipa in qualità di docente a cadaver lab e convegni specializzati.  Sull’approccio all’anca mini-invasivo sia per la protesi primaria che per la revisione è istruttore in numerosi corsi internazionali, ed i suoi video sono stati premiati come migliori contributi scientifici all’American Academy of Orthopaedic Surgeons e inseriti nella biblioteca permanente di chirurgia.

Ha eseguito oltre 500 interventi di chirurgia del della colonna vertebrale. Tra questi interventi per rachide  degenerativo, ernie del disco, stenosi del canale vertebrale o instabilità. Sulla artrodesi intersomatica eseguita per via posteriore ha anche prodotto un Video, che è stato accettato come Multimedia Educational al American Academy of Orthopaedic Surgeons, ed è stato inserito nella monografia “Advanced Techniques in Spinal Surgery” curata dall’American Academy of Orthopaedic Surgeons.

Per la chirurgia correttiva della Scoliosi, Spondilolistesi e Cifosi è istruttore in numerosi corsi internazionali e ha esperienza di deformità complesse quali le scoliosi idiopatiche, paralitiche o degenerative. Utilizza tecniche avanzate di correzione tridimensionale della colonna con sole viti peduncolari sia a livello toracico che lombare che riducono l’invasività dell’intervento, e aumentano la correzione del gibbo senza necessità di tempi accessori toracici.

Esegue interventi di discectomia del rachide cervicale per via anteriore per ernie del disco cervicali o stenosi del canale. Di questa tecnica è autore di un Video che è risultato Award Winner, come miglior video presentato all’American Academy of Orthopaedic Surgeons nella sessione Multimedia Educational.

Ha eseguito oltre 200 interventi di chirurgia della caviglia e del piede, tra cui chirurgia dell’avampiede, alluce valgo, dita a martello e alluce rigido. Sul trattamento dell’alluce rigido è coautore insieme al Prof. Sandro Giannini di un Video che è stato accettato come Multimedia Educational al American Academy of Orthopaedic Surgeons Annual Meeting di San Diego (CA).

Ha eseguito oltre 200 interventi di correzione di gravi deformità del piede quali piede piatto, piede cavo e piede torto congenito. Sulla tecnica chirurgica di correzione del piede torto congenito ha prodotto 2 video, che sono stati ambedue premiati come Award Winner, come migliori video presentati all’American Academy of Orthopaedic Surgeons, nella sessione Multimedia Educational.

Chirurgo ortopedico volontario nei paesi in via di sviluppo, si è recato in ospedali in Tanzania, Togo, Eritrea, Guyana Inglese, durante le proprie vacanze e autofinanziandosi. Ha operato oltre 1500 bambini affetti da gravi deformità come piede torto congenito, ginocchia vare o valghe, esiti di paralisi cerebrali infantili o poliomielite. Insieme ad altri 4 colleghi ha fondato Orthopaedics ONLUS per organizzare meglio l’attività di volontariato. È stato invitato come Teaching Professor of Orthopaedics, presso l’ospedale di Georgetown in Guyana Inglese, presso l’Ospedale di Afagnan, e presso l’ospedale Halibet di Asmara in Eritrea per insegnare agli ortopedici locali le tecniche chirurgiche di correzione delle gravi deformità ortopediche dell’infanzia.

Contenuto aggiornato il 07/06/2016 - 09:09
Utilizza SharethisShareThis  Scrivi una email  Vai a facebook  Vai a twitter