Piattaforma Tecnologica per l'Ingegneria Tissutale, Teranostica e Oncologia

La Piattaforma Tecnologica per Ingegneria Tissutale, Teranostica ed Oncologia ha sede nella provincia di Palermo ed è costituita da due strutture di ricerca:

  • un laboratorio presso la Sezione di Biologia e Genetica del Dipartimento di Biopatologia e Biotecnologie Mediche (DIBIMED) dell’Università degli Studi di Palermo in via  Divisi n.83 – Palermo;
  • un laboratorio al Dipartimento Rizzoli-Sicilia sito nella struttura “Villa Santa Teresa” di Bagheria.

La Piattaforma usufruisce dello stabulario presente presso la Sezione di Patologia Generale del DIBIMED in Corso Tukory n.211 - Palermo, dove ha contribuito all'ampliamento dello stesso con l'acquisizione di un bio-modulo.

La Piattaforma è stata realizzata a completamento del Dipartimento Rizzoli-Sicilia - dipartimento ortopedico e riabilitativo - grazie all’iniziativa e all’impegno del Prof. Francesco Manzoli, che colse la sfida di aprire una sede operativa dell’Istituto estendendo le proprie attività di ricerca anche in Sicilia, dopo la convenzione con l’assessorato alla Salute della Regione Siciliana e gli accordi con l’Università di Palermo. Le attività di ricerca della Piattaforma sono a supporto dell’attività clinica ed in cooperazione scientifica con le realtà di ricerca della Sicilia, in primis con il gruppo di ricercatori diretti dal Prof. Riccardo Alessandro Direttore della Sezione di Biologia e Genetica e del DIBIMED dell’Università di Palermo.

Logo UE-PON 2007-2013

La Piattaforma Tecnologica per Ingegneria Tissutale, Teranostica ed Oncologia è nata quindi da questo impegno e dai contributi ottenuti per la realizzazione di tre progetti del Programma Operativo Nazionale "Ricerca e Competitività" 2007-2013 (PON "R&C") finanziato dal Ministero dell’Università e della Ricerca; due dei quali di ricerca:

  • Progetto PON01_00829 - Piattaforme tecnologiche innovative per l'ingegneria tissutale;
  • Progetto PON01_01059 - Sviluppo di una nuova piattaforma tecnologica per il trattamento non invasivo di patologie oncologiche e infettive basata sull’uso di ultrasuoni focalizzati;

e uno di potenziamento strutturale:

  • PON03_00011 - Potenziamento Strutturale di una Rete di Eccellenza per la Ricerca Preclinica e Clinica sulla Terapia Personalizzata in Oncologia e Medicina Rigenerativa.

L’Istituto Ortopedico Rizzoli, grazie alla realizzazione della Piattaforma, dotata di apparecchiature di ultimissima generazione, ha costituito un centro di eccellenza nell’ambito della medicina rigenerativa e dell’oncologia in grado di offrire servizi e competenze tecnico scientifiche, di seguito elencate, sia alle aziende private del settore biomedicale sia alle strutture di ricerca universitarie e sanitario-ospedaliere operanti in area Convergenza e nelle altre aree del territorio nazionale.

Servizi e competenze tecnico-scientifiche

Analisi di biologia cellulare ed ultrastrutturale

  • Isolamento, caratterizzazione, espansione e crioconservazione di colture primarie
  • Coltura, espansione, crioconservazione di cellule di linea normali, tumorali e staminali
  • Valutazione del differenziamento di cellule mesenchimali staminali
  • Analisi ultrastrutturali al microscopio confocale, elettronico a scansione e a trasmissione.

Fig. 1 - Microscopio elettronico a scansione (EVO DH15 – Zeiss)

Analisi di biologia molecolare

  • Analisi di espressione genica (PCR e qRT- PCR)
  • Analisi di espressione proteica (analisi Western Blotting ed ELISA)
  • Analisi citofluorimetriche.

Analisi genetica

  • Analisi di sequenza del DNA e RNA da campioni di varia natura (colture primarie, linee normali e tumorali, esosomi di cellule di varia natura).
  • Analisi sulla bontà della libreria, delle sequenze ottenute e alignment con genoma di riferimento (umano, murino etc.), identificando mutazioni puntiformi (SNP), inserzioni e delezioni.
  • Analisi dell’RNA con indicazione delle mutazioni presenti nell’mRNA (mutazioni, delezioni, inserzioni, splicing alternativi, etc.) e i livelli di trascritto presente.

Fig. 2 - Osteoclasta murino osservato al microscopio confocale in cui sono evidenti i nuclei (blue) ed i filamenti di actina (verde) nei podosomi

 

Fig. 3 - Immagine istologica di impianto sottocutaneo di scaffold bifasico a base collagenica arricchito con cellule mesenchimali staminali umane. Colorazione Ematossilina-Eosina, ingrandimento 20x

 

 

Analisi proteomica

  • Analisi di spettrometria di massa
  • Mappe proteomiche.

Modelli preclinici in vitro

  • Prove in vitro di citotossicità (UNI EN ISO 10993-5) e citocompatibilità di biomateriali innovativi e dispositivi medici
  • Ingegnerizzazione di scaffold per applicazioni di medicina rigenerativa con l’utilizzo di bioreattori
  • Valutazione precliniche in vitro dell'efficacia di terapie farmacologiche e/o fisiche a livello cellulare
  • Colture statiche e dinamiche in condizioni di normossia e/o di ipossia.

Modelli preclinici in vivo

  • Valutazione degli effetti locali all’impianto di biomateriali/dispositivi medici nei tessuti sottocutaneo o muscolare in modelli sperimentali di piccola taglia (UNI EN ISO 10993-6)
  • Valutazione di biomateriali ingegnerizzati e non, compositi, metallici, ceramici nanostrutturati e polimeri per medicina rigenerativa
  • Tumori e metastasi ossee
  • Valutazione dei processi riparativi e infiammatori relativi al contatto di un biomateriale/dispositivo medico con i tessuti attraverso analisi tomografiche in bioluminescenza e fluorescenza
  • Valutazione di terapie antitumorali mediante analisi tomografiche in bioluminescenza e fluorescenza.

Analisi post-espianto

  • Valutazioni istologiche, istochimiche ed immunoistochimiche su campioni decalcificati o inclusi in resine (epossidiche ed acriliche)
  • Valutazioni istomorfometriche statiche e dinamiche per la valutazione dell’integrazione di biomateriali ai tessuti o della risposta tessutale ad un trattamento terapeutico farmacologico e/o fisico attraverso misure morfometriche o score semiquantitativi
  • Valutazioni biomeccaniche e microdurimetriche su biomateriali e tessuti.
Contenuto aggiornato il 14/12/2016 - 14:58
Utilizza SharethisShareThis  Scrivi una email  Vai a facebook  Vai a twitter